BUONI SPESA: ELENCO DEGLI ADERENTI ESERCIZI DI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI E PRODOTTI DI PRIMA NECESSITA’

ELENCO AGGIORNATO ESERCIZI DI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITA’

 

PIEVEPELAGO CAPOLUOGO

-   MUSSI ANDREA E FIGLIO

-   JUMP di Morandi Maurizio

-    L’ORTO DI ALICE di Alice Cucchi

-   OASI alimentari di Mussi Ilaria

-  SUPERMERCATO CONAD di Brugioni Alessia

-  MUSSI Snc di Mussi Stefano

-   MACELLERIA  F.GALLi snc

-  MARKET A&O  di Mordini Marco

-  LA BOTTEGA  DEL PANE di Grani Marcello

ELETTRICAP di Capitani Enrico (ricariche telefoniche)

-  FUEL SERVICE di Bortolotti e Minorini snc (carburante)

-  NARDINI VALENTINA (carburante)

 - FARMACIA FRANCHINI

-  edicola PASQUESI GIANMARCO (ricariche telefoniche)

- Ligabue Manuela

- macelleria EMMEPI di Menoni e Linari

S.ANNAPELAGO

-       ALIMENTARI SOPHIE

-       MACELLERIA FONTANINI

-       CASEIFICIO BERNARDI

 

TAGLIOLE

-       CAPRICCI DEL BOSCO

 

S.ANDREAPELAGO

-  M.G. di Maretto Giuseppe


Si precisa che l’elenco è stato aggiornato alla data del 15-04-2020 ma potrà essere integrato con ulteriori adesioni

 

Si ricorda ai negozi aderenti che l’elenco dei generi alimentari e di prima necessità spendibili con il buono è riportato nel buono rilasciato dal Comune.

----------------------------------

Comune di PIEVEPELAGO

(PROV. DI MODENA)



AVVISO PUBBLICO PER GLI ESERCIZI DI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI

 

ADESIONE ALL’INIZIATIVA DEI BUONI SPESA PER SOSTEGNO ALIMENTARE ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ IN SEGUITO ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

 

Chiarimenti in merito alla fatturazione al Comune di Pievepelago

 

Buoni emessi dal Comune: si tratta di buoni che consentono l’acquisto di un paniere di beni (voucher multiuso) e per i quali, comunque, il movimento di denaro a favore del negoziante si ha successivamente all’acquisto da parte del beneficiario persona fisica (e relativa rendicontazione al Comune).

 Il negoziante, in sede di cessione del bene, non dovrà emettere alcuna fattura nei confronti del Comune, ma un documento commerciale con rilevazione dell’Iva (da rilasciare al cliente) con la dicitura “corrispettivo non riscosso”; sulla base di questi documenti commerciali, il negoziante dovrà poi emettere una fattura elettronica fuori campo Iva nei confronti del Comune (con allegati i buoni ritirati), per incassare le somme relative.

Nel caso in cui il negozio non emetta fattura elettronica potrà procedere nel modo seguente: far avere al Comune un documento in cui sono riassunte le cessioni fatte.

In sintesi, ciascun esercente inserito nell’elenco comunale dovrà:
• emettere lo scontrino a chi acquista;
• inviare al Comune di Pievepelago, con cadenza mensile, fattura elettronica fuori campo IVA ai sensi dell’art. 2 secondo comma lettera a del dpr 633/72.I buoni relativi a ogni fattura dovranno essere consegnati al Comune concordando un appuntamento.
Il pagamento sarà effettuato entro 30 giorni dalla data di ricezione della fattura elettronica, fatta salva la regolarità della documentazione
prodotta.

 

------------------------------------------------------------



I buoni spesa saranno spendibili esclusivamente per le seguenti categorie merceologiche:
- PRODOTTI ALIMENTARI, CON ESCLUSIONE DELLE BEVANDE ALCOLICHE;
- PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE E PER LA PULIZIA DELLA CASA, CON
ESCLUSIONE DEI COSMETICI E DEI GENERI DA MAQUILLAGE;
- PRODOTTI IGIENICI ED ALIMENTI PER BAMBINI E NEONATI;
- PRODOTTI PARAFARMACEUTICI E FARMACI;
- RICARICHE TELEFONICHE;
- CARBURANTI.

--------------------------------

L'avviso:


Comune di PIEVEPELAGO

(PROV. DI MODENA)

 

Prot. n. 1738 in data 03-04-2020

AVVISO PUBBLICO PER GLI ESERCIZI DI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI E PRODOTTI DI PRIMA NECESSITA’

 

ADESIONE ALL’INIZIATIVA DEI BUONI SPESA PER SOSTEGNO ALIMENTARE ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ IN SEGUITO ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

 

ILRESPONSABILE DEL SERVIZIO

Vista la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

Visto che il Dipartimento della Protezione Civile con ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili” ha destinato a questo Comune un contributo pari a euro 16.426,36 per misure urgenti di solidarietà alimentare da utilizzare per l’acquisizione:

a) di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale;

b) di generi alimentari o prodotti di prima necessità.

Dato atto che questo Comune, a norma dell’art. 2, comma 6, della richiamata ordinanza n. 658/2020, è tenuto ad individuare la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico;

RENDE NOTO

che questo Comune intende individuare esercizi di vendita di generi alimentari e di prima necessità avente sede nel territorio comunale che potranno accettare i “buoni spesa” che saranno distribuiti alle famiglie in difficoltà in seguito all’emergenza epidemiologica da COVID-19;

Si chiede di comunicare la propria disponibilità al comune possibilmente entro il giorno 07-04-2020 all’indirizzo PEC comune@cert.comune.pievepelago.mo.it  o mail segreteria@comune.pievepelago.mo.it secondo lo schema allegato al presente avviso.

Trattasi di termine ordinatorio : pertanto gli esercizi commerciali che per qualsiasi motivo non abbiano inoltrato la richiesta entro il 07-04-2020 possono presentarla anche in un momento successivo.

Il Comune provvederà a rimborsare ciascun esercizio di vendita del valore nominale dell’ammontare di tutti i buoni ricevuti entro e non oltre 30gg. dalla presentazione all’ufficio protocollo della relativa fattura elettronica  e dei titoli giustificativi.

Gli uffici comunali sono a disposizione telefonicamente per ulteriori precisazioni circa la modalità di gestione operativa della procedura

Il Comune provvederà ad inserire tutte le disponibilità ricevute dagli esercizi in un apposito elenco pubblicato sul sito internet: www.comune.pievepelago.mo.it

                                                                           IL RESPONSABILE DELL’AREA AMMINISTRATIVA

                                                                            F.to d.ssa Annalisa Antonioni

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 3 aprile 2020
modificato:lunedì 11 maggio 2020